Analisi Acque

Acque

Per definizione è detta potabile, l’acqua che può essere bevuta o impiegata nella preparazione degli alimenti senza pregiudizio alcuno per la salute. I danni alla salute possono derivare da contaminanti, di natura chimica o microbiologica, che l’acqua può raccogliere durante il suo ciclo; contaminanti che possono essere naturalmente presenti nell’ambiente o perché dispersi dalle attività umane. L’acqua è considerata potabile se presenta i requisiti di qualità riportati da apposite norme (D. Lgs. 31/01), che stabilisce i limiti massimi ammissibili per le sostanze che possono essere presenti nell’acqua destinata al consumo umano. I limiti sono stati stabiliti tenendo conto dell’assunzione massima giornaliera su lunghi periodi, della natura del contaminante e della sua eventuale tossicità.

E’ sconsigliabile bere acqua non controllata perché non valgono requisiti come la limpidezza, la freschezza e l’isolamento della zona per garantire l’assenza di rischio.

Anche l’acqua di pozzi profondi, che dovrebbe essere meglio protetta dall’inquinamento, non offre garanzia di purezza perciò è opportuno controllarla periodicamente e all’occorrenza ricorrere a trattamenti di potabilizzazione.

  • Analisi chimiche e microbiologiche per la potabilità delle acque destinate al consumo umano, delle acque di scarico e depurate;
  • Analisi acque reflue, naturali, potabili;
  • Acque da piscina.

Terreni

Analisi terreni per l’utilizzo in siti ad uso verde pubblico, privato e residenziale e per l’utilizzo in siti ad uso commerciale


Contattaci per maggiori informazioni.